• Idroformatura di Tubi
    E' possibile idroformare anche i tubi. Con questa tecnologia i designer non avranno più limiti alla loro creatività. Si riescono ad ottenere figure che prima si potevano ottenere soltanto tramite processi come la fusione. Nel ciclo di idroformatura è possibile forare i componenti tramite il punzone d'acqua ad alta pressione. Il tempo ciclo è estremamente veloce e comunque non cambia con l'aumentare del numero di fori da eseguire. I fori vengono fatti tutti contemporaneamente.
  • Piano cottura idroformato

    Esempio di componente idroformato. La qualità superficiale del prodotto così stampato e nettamente superiore al prodotto stampato superficialmente.

  • Piano cottura idroformato

    Il componente idroformato risulta insensibile al ritorno elastico dopo stampaggio. Il prodotto dopo lo stampaggio resta nella sua forma. In questo modo si possono evitare tutti quei passaggi di assestaggio tipici dello stampaggio tradizionale

  • SLC 10400 - Elastoforming

    SLC 10400 - Elastoforming La serie SLC è una macchina molto versatile. Infatti può essere attrezzata per lo stampaggio tradizionale, idroformatura e anche per ELASTOFORMATURA. Questo processo è molto simile all'idroformatura, solo che si stampa con un punzone e una matrice in materiale plastico. Per questo motivo. Questa tecnica risulta molto adatta quando si hanno dei fori già fatti sulla lamiera di partenza e/o non si vogliono i fuori figura, ma la lamiera già pretagliata in piano

  • SLC 6000 - Idroformatura

    Nel processo di IDROFORMATURA la lamiera viene deformata plasticamente grazie all'azione di un fluido (acqua o olio) che esercita una pressione idrostatica sulla lamiera stessa. La forma finale del pezzo idroformato è determinata dal contatto con il fluido da una parte, mentre dall'altra con un semistampo. Rispetto alla tradizionale tecnologia di stampaggio, che prevede l'ausilio di un punzone, di un premi-lamiera e di una matrice, il processo di idroformatura necessita solamente del'uso di una parte del tradizionale stampo. I vantaggi economici che derivano da questa tecnologia permettono di tagliare i costi di investimento per le attrezzature del 60÷70% rispetto al tradizionale sistema di stampaggio.

  • TDS 8000 - Accessori

    La serie TDS prevede una serie di accessori che sono utili per specifiche lavorazioni e laddove sono necessarie estreme precisioni e ripetitività con tempi operativi estremamente ridotti, riducendo così al minimo il numero di riscaldi dei materiali in lavorazione.

  • TDS 8000 - Hot Forging

    La nuova serie TDS di Muraro è stata appositamente studiata per la forgiatura a caldo dei componenti di medie e grandi dimensioni. Si parte dalle macchine da 20'000 kN di forza per arrivare alle più grandi da 500'000 kN. La nuova serie si differenzia dalle presse tradizionali per concezione e filosofia di impianto. La notevole esperienza di Muraro, in questo settore, ha portato ha notevoli migliorie e accorgimenti che caratterizzano pesantemente tutta la nuova serie TDS.

  • TDS 8000 - Prestazioni elevate

    I benefici si notano istantaneamente durante la produzione dei componenti forgiati, si riesce a fucinare a forti velocità, in maniera assolutamente controllata, e ottenere un continuo apporto termico al pezzo in fucinatura, in modo da alimentare le perdite termiche del materiale in lavorazione e ottenere tempi sensibilmente più lunghi di fucinatura prima di dover riprendere il riscaldamento in forno.

  • Idroformatura di Tubi
  • Piano cottura idroformato
  • Piano cottura idroformato
  • SLC 10400 - Elastoforming
  • SLC 6000 - Idroformatura
  • TDS 8000 - Accessori
  • TDS 8000 - Hot Forging
  • TDS 8000 - Prestazioni elevate

Home